fbpx
Feb 15, 2019

Gli italiani e la cucina – La nostra vita in Italia

Gastronomia: la rivalità italiani – francesi!

Promemoria : siamo due ragazze francesi espatriate a Torino, scriviamo questo blog sul nostro quotidiano in Italia. Il blog, inizialmente scritto in francese, è la nostra visione da francesi che si rivolge ai francesi. Non perderlo di vista quando leggete 🙂

Da quando viviamo a Torino, il più grande dibattito al quale dobbiamo confrontarci con gli italiani è sulla cucina (dopo il bidet ovviamente). Ogni volta che ci ritroviamo con i nostri amici italiani, rapidamente l’argomento che torna sempre sul tavolo è la gastronomia! Il vino, il formaggio e il pane ma anche i piatti tipici. E per i nostri cugini transalpini, la conclusione è senza appello : in Francia, non ci sono piatti tipici!
* gloups *

Per i francesi che ci leggono, questo articolo sarà difficile da buttare giù! E perché la situazione politica è già abbastanza tesa così, proveremo a disinnescare il problema con toni più umoristici ! Per evitare che tutta questa storia finisca in Maio nese… (Laura è molto fiera della sua barzelletta)!

Faire monter la mayonnaise = En faire tout un fromage
Fare salire la maionese = Fare un gran formaggio
--> Ingigantire un piccolo problema. Fare tutta una storia per qualcosa di poco conto*

Ma perché diavolo questi italiani pensano che non abbiamo piatti tipici?

E il calderone che prende in giro la pentola

Vorremmo rispondere così subito lasciando la nostra foga scorrazzare sulla tastiera che è perché sono sempre stati gelosi del nostro successo in cucina mentre pensano di essere loro i migliori. Abbinato al fatto che hanno delle difficoltà ad adattarsi alle abitudine degli altri paesi. (valido anche per i francese, almeno su questo siamo uguali!)
E il calderone che prende in giro il culo nero della pentola” come si direbbe in francese. Visto che in tutti nostri articoli proviamo a cercare un po di più, abbiamo indagato per capire questo fenomeno del : in Francia, non si mangia così bene!

Ciccia&Cerva, le voci dell’inchiesta: il ritorno


Abbiamo dovuto rifletterci un po’ e alla fine, la risposta è abbastanza semplice: le maggior parte delle persone che ci hanno detto “non si mangia bene in Francia” sono andate a Parigi. E non hanno mangiato bene perché non conoscendo i luoghi, i ristoranti e neanche i piatti tipici francesi non sapevano dove andare. E in effetti, anche per i francesi che vanno a Parigi, è molto difficile trovare posti dove si mangia bene senza spendere un’occhio della testa, un braccio e un rene. Inoltre, a Parigi, è vero che i ristoranti che cucinano i piatti tradizionali si trovano difficilmente oppure non è proprio economico. E anche vero che spesso per mangiare, si deve andare nelle Brasserie e questo concetto della Brasserie è assolutamente francese e non per forza istintiva entrarci per mangiare per gli stranieri. Per capirci, si assomiglierebbe ad una Piola. Altri, invece, non hanno mai messo piede in Francia e giustamente pretendono di sapere che in Francia non ci sono piatti tipici perché molto semplicemente lo ignorano. La buona notizia, perché si, ce ne una, è che gli italiani che sono riusciti ad andare più lontano da Mentone o Parigi, hanno mangiato bene. Siamo rassicurate !

Pasta, pizza, pizza, pasta


Sono ben gentili questi italiani, ma oltre alla pizza e alla pasta, cosa hanno di meglio da offrire?

Questa domanda è effettivamente interessante perché gli italiani sono convinti che i loro piatti tradizionali siano conosciuti e riconosciuti attraverso il monde. Come noi, francesi in realtà. L’umiltà non sembra essere una cosa latina. E effettivamente, una grande parte dei loro piatti tipici è fatto a partire dalla pasta, qualunque tipo di pasta ! Allora quando spieghiamo che in Francia, non conosciamo i piatti regionali come la Parmigiana, la bagna cauda, gli arancini… Beh, possiamo vedere un misto tra orrore e sofferenza negli occhi degli italiani. E a dire tutta la verità, conosciamo solo qualche piatto a base de pasta come la Carbonara, che tra l’altro abbiamo completamente distrutta (lo ammettiamo), cucinandola alla moda francese. Poi, gli spaghetti alla “Bolognaise”, salsa che non esiste in Italia, ma noi siamo convinti che l’hanno inventato loro. E la pasta al Pesto che la maggior parte del tempo è comprato in conserva di un famoso marchio italiano : Panzani. Come non è italiano? (ironia)

Mangiamo per viaggiare, viaggiamo per mangiare


In breve, occorre ammettere che in Italia si mangia bene, non si mangia molto “light” però si mangia bene. Con più di 300 tipi di pasta diverse e tantissimi formaggi buoni, stiamo bene. Tuttavia, sentire costantemente dire che in Francia non abbiamo piatti tipici e che non si mangia bene, ci da chiaramente la voglia di uccidere per poi cucinare i nostri nuovi amici come un “coq au vin” (pollo al vino). Ma, ci teniamo dai !

In conclusione, in entrambi i paesi ci sono ovviamente dei piatti tipici che meritano di esser assaggiati e difficilmente si esportano… Ed è anche una buona cosa ! Se no, perderemo un buon motivo per viaggiare! (si, perché noi, viaggiamo anche per mangiare). Allora piuttosto che torcergli il collo, abbiamo deciso di cominciare a scrivere sul vasto tema della cucina. Senza andare fino alla Francia, fermiamoci un attimo in Piemonte e scopriamo la gastronomia piemontese 😉

Ciccia&Cerva - Autore

Potrebbe piacerti anche

Commenta l'articolo

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this